bootstrap responsive templates


Saper idratarsi nel modo corretto è importante per la salute del nostro organismo.


L'acqua è l'alimento di cui abbiamo più bisogno!

Il 60% del nostro peso corporeo è costituito da acqua, presente anche nei nostri organi vitali:

  1. il cervello ha bisogno di acqua per farlo funzionare correttamente; 

  2. idratarsi nel modo corretto permette alla pelle di rimanere giovane ed elastica;

  3. i polmoni necessitano di acqua per lubrificare mucose e vie respiratorie e quindi respirare meglio;
  4. i muscoli hanno bisogno di acqua per essere efficienti e scattanti;

  5. il sangue è composto anche di acqua ed è importante che ci sia nel giusto quantitativo per mantenere una corretta circolazione;
  6. dare acqua ai reni è fondamentale, poichè il suo lavoro permette di purificare il sangue ed eliminare i prodotti dannosi; 
  7. anche l'intestino per digerire meglio e prevenire la stipsi ha bisogno di acqua; 

  8. ed infine unghie e capelli per restare forti e sani.
Il nostro organismo si preoccupa per noi che nel nostro corpo ci sia sempre una quantità di acqua sufficiente per farlo funzionare. Nello specifico ci avverte attraverso 3 tipi di sensori l'inizio di una disidratazione. Questi sensori controllano le perdite idriche e stimolano il nostro organismo ad assumere acqua:
  • sensori della mucosa orofaringea
  • sensori intracellulari
  • sensori delle grandi vene
I primi sensori citati sono anche i primi ad attivarsi inducendo la sensazione di sete tramite la secchezza delle fauci, ma appena il palato si inumidisce la sensazione scompare. Questo particolare avvenimento è anche chiamato "falsa sete", ma è saggio dargli importanza appena viene percepito, poichè è il primo avviso della disidratazione.
Gli altri due sensori,infatti, vengono attivati solo nel caso di disidratazioni più gravi. 


La sensazione di sete si attiva solo quando il nostro organismo ha già iniziato il processo di disidratazione, per questo motivo bisogna insegnare, sopratutto ai più piccoli, che per una corretta idratazione del corpo non bisognerebbe mai arrivare al punto di percepire la sete. 

Bisogna bere regolamente durante la giornata in modo che lo stimolo della sete non venga mai percepito.

Questo compito diventa difficile quando si tratta di neonati e bambini poichè l'adulto deve prevenire la disidratazione, ma i più piccoli non richiedono di bere.
bambina mostra bicchiere di acqua alcalina

Il nostro consiglio è di affidarsi all' Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, che ci indica la giusta quantità di acqua da dare ai più piccoli, facendola assumere sia come acqua pura che attraverso gli alimenti.

I bambini, infatti, devono assumere una quantità di acqua più elevata rispetto agli adulti, in relazione al proprio peso corporeo. In parte questo avviene a causa del metabolismo accellerato e quindi a una perdita di liquidi più rapida.

Se per gli adulti sappiamo che il fabbisogno di acqua giornaliero si aggira intorno ai 2 L, per i bambini le regole cambiano: 

  • fino ai 6 mesi 100 mL/Kg giornalieri
  • tra i 6 mesi e 1 anno 800/1000 mL giornalieri
  • tra 1 anno e 3 anni 1100/1300 mL gionalieri
  • tra 4 anni e 8 anni 1600 mL gioranlieri
  • tra 9 anni e 13 anni 1900/2100 mL giornalieri
  • dai 13 anni in poi 2000/2200 mL giornalieri

E' importante ricordare che il senso di sete non è sviluppato nei bambini, che hanno questo stimolo inconsapevolmente. Questa incosapevolezza rende i bambini il gruppo di popolazione più a rischio di problematiche di disidratazione.


Per invogliarci a bere tuttavia, è necessaria dell'acqua dal sapore gradevole, priva di agenti inquinanti che prevalgono sul suo vero sapore.

CONDIVIDI LA PAGINA!

Indirizzo

Piazzetta Schuster, 10
21047, Saronno (Va)

Segui le coordinate:
45.626756, 9.036341

Contatti

Tel. 0291945854
e-mail: info@acquaxtutti.it

© Copyright 2019  Acquaxtutti - Tutti i diritti sono riservati